Lo sfogo

Piccoli e grandi sfoghi personali sulle sventure che mi capitano

Apr
16

Italian do it better, maybe!

Categoria Pensieri

Il bel paese è conosciuto praticamente in ogni dove per molti motivi, purtroppo alcuni negativi come la politica, la corruzione, la delinquenza e via discorrendo, ma parallelamente esistono molti più motivi per essere grati di essere nati e vivere in Italia, nel bene o nel male.

La prima è sicuramente il cibo, siamo molto criticati per molte cose al di fuori dei nostri confini, ma poi appena gli stranieri mettono le gambe sotto il tavolo si riempiono la bocca e mangiano tutto senza fiatare fino a sfondarsi. Il nostro cibo è forse quello migliore, più vario e complesso che esista al mondo, nessuna altra cucina riesce minimamente ad avvicinarsi ai nostri livelli.

Poi si passa alla moda, siamo la patria della moda e la vendiamo ovunque, nonostante i francesi tentino di stare al passo, i prodotti italiani (quelli veri, non quelli cinesi rietichettati e spacciati per italiani) sono una spanna sopra a tutti, un capo italiano è riconoscibile per design, dettagli e materiali.

Le auto e le moto, praticamente la grandi case di automobili e motociclistiche di un certo livello sono italiane e lo sono state (ultimo esempio sono Ducati e poco prima Lamborghini, purtroppo vendute al gruppo Audi), altre auto straniere imitano alcune idee ma le auto italiane sono sempre state fatte con l’anima e passione, peccato che il settore non goda di ottima salute e la FIAT la faccia da padrona appiattendo un po’ le cose per le auto di tutti i giorni.

Poi sopra a tutti c’è la storia, siamo la culla della civiltà europea, qua è nata la base dell’attuale civiltà, le città e la storia, il tutto condito da una miriade di paesi, città, monumenti, luoghi sacri, arte e via discorrendo, ogni dove si può trovare qualcosa di interessante e di storico, anche senza doversi spostare più di tanto dalla propria città, monumenti che purtroppo sono oggetto di attenzione da parte dei vandali o dei pazzi che scrivono, danneggiano ed imbrattano tutto mostrando l’intelligenza di un girino morto (mi devono spiegare il gusto di scarabocchiare ovunque con pennarelli, bombolette e chiavi, io sinceramente non lo capisco e non lo condivido per niente), oggetti che rimangono chiusi nei magazzini dei musei perchè le sale dei musei sono strapiene o rimangono dentro a musei che per carenza di fondi sono chiusi.

Ho la convinzione che buona parte del nostro territorio potrebbe vivere tranquillamente del turismo, a patto di non spellare il malcapitato turista come purtroppo si sente in estate, preferiamo danneggiare, sporcare ed occuparci si futili cose, come il calcio, per disinteressarci della politica che nel bene o nel male invece si interessa delle nostre vite, così l’Italia delle eccellenze, del bel canto e via discorrendo resta fermo al palo, mentre il mondo avanza inesorabile.

Apr
15

Finalmente!

Categoria Pensieri

pioggia-2

Dopo circa 5 mesi di pioggia intermittente, neve, freddo ed in generale tempo da lupi il fine settimana è stato bello e piacevole! Non se ne poteva più!

Primo obiettivo togliere il termoscudo Tucano dallo scooter e mettere il parabrezza estivo, non se ne poteva più anche di quello, poi sabato pomeriggio prima gitarella fuori porta in scooter, a Varazza, primo gelato (tiramisù e variegato alla Nutella), un po’ di sole e relax!

Domenica gita fino alla Certosa di Pavia, giornata spettacolare e calda (più caldo a Pavia, con circa 25°C, che a Genova con soli 19°C) dove si è potuto visitare la Certosa, molto bella con i soliti maleducati che se non parlano durante la spiegazione del frate, rispondono al telefono come se nulla fosse! Comunque sembra che la primavera abbia deciso di arrivare anche se con quasi un mese di ritardo.

Speriamo sia la volta buona e che le perturbazioni stiano un po’ lontane dal bel paese!

Mar
28

Stadio alla foce e tunnel sotto il porto

Categoria Pensieri

resize

In questi giorni a Genova, nonostante un immobilismo da far invidia ad un bradipo, il comune sta seriamente valutando due opere che sicuramente potrebbero avere un impatto sull’intera città.

Dopo anni in cui il progetto sonnecchiava sulla scrivania di qualche funzionario ha ripreso vita l’idea di sostituire la sopraelevata (per i foresti Strada Aldo Moro) con un tunnel realizzato sotto la sopraelevata che dalla zona della Lanterna porterebbe fino alla Foce, sfruttando per un breve tratto al sopraelevata.

Non ricordo il costo di questa opera, abbastanza complessa e che sicuramente durerebbe molto più di quello che si prevede (basta vedere la metropolitana che ha impiegato circa 30 anni per partire da Certosa ed arrivare a Brignole, sfruttando in molti casi aree già vuote o gallerie!) e che costerebbe alla città soldi e caos per molto molto tempo.

Sinceramente trovo che l’idea del tunnel sia abbastanza folle, basta vedere i problemi del tunnel della manica costruito da Francia ed Inghilterra e la causa che hanno dalla sua apertura e che fino ad ora non ha avuto un finale, poi pensare di demolire la sopraelevata per sfruttarne un tratto, quindi mantenendo una struttura che, a detta dei tecnici comunali, inizia ad avere seri problemi!

Poi è tornato in auge il nuovo stadio! E dove vogliono infilare lo stadio? Alla Foce! Idea veramente “geniale” se non fosse che li il caos regna sovrano già normalmente e lo spazio è quello che è! Pensare che poi dovrebbe sostituire in tutto il palasport, lo spazio a disposizione è praticamente nullo.

Ovviamente prima hanno pensato di andare a costruire lo stadio a Sestri Ponente vicino all’aeroporto, ma nessuno ha valutato che una costruzione simile dovrebbe avere per prima cosa spazio in giro in modo da poter fare da polmone all’ingresso ed all’uscita delle persone e per motivi di sicurezza, seconda cosa, forse forse visti i disagi che uno stadio crea alla città forse sarebbe meglio posizionarlo in una zona dove c’è una bassa densità di abitanti e dove le strade non sono arterie principali!

Mi chiedo inoltre dove il comune pensa di trovare i denari, infatti le casse sono talmente vuote che dei miei clienti aspettano un rimborso da circa 1 anno e ancora non se ne sa nulla se non che i documenti sono pronti! Personalmente sono uno dei pochi cittadini che se ne frega altamente del calcio, per quanto mi riguarda i calciatori dovrebbero trovarsi un lavoro vero e gli italiano dovrebbero aprire gli occhi invece di parlare solo di calcio, poi penso che l’interesse maggiore è delle squadre di calcio, quindi trovo che proprio le squadre dovrebbero tirar fuori i denari per quest’opera faraonica ed occuparsi di tutto, mentre il comune farebbe meglio ad occuparsi dei vari problemi della città (ad esempio l’AMT!).

Mar
27

La pseudo vittoria della sinistra e l’impossibilità di governare

Categoria Pensieri

Stranamente non ho scritto nulla sul risultato delle elezioni, ma sinceramente mi sono veramente stufato dei politici, dei telegiornali, delle polemiche e delle false promesse!

Come tutti sappiamo le elezioni hanno portato ad una situazione precaria che probabilmente non porterà a nulla di buono, infatti destra, sinistra e Movimento 5 stelle hanno circa 1/3 dei voti e quindi il parlamento è diviso in tre grandi blocchi, contrapposti, ed una piccola fetta con a capo Monti.

Poichè tra i tre blocchi la coalizione di sinistra ha più voti degli altri il Presidente della Repubblica ha assegnato l’incarico di formare un governo a Bersani ma credo che la cosa sarà molto difficile e a mio vedere impossibile!

Così per ora niente governo, andrà avanti quello tecnico sfiduciato e penso che Napolitano avrà poche alternative, o rispedisce Bersani in parlamento per cercare una maggioranza (il PDL sta cercando di farsi notare per formare un governo di larghe intese, praticamente impossibile e durerebbe veramente un battito di ciglia), nuove elezioni (altri soldi che se ne vanno) con nuovi panorami all’orizzonte (forse Renzi come leader della sinistra, visto che Bersani non ha convinto nessuno e non avrebbe i numeri) o il tanto chiacchierato governo del presidente, praticamente un altro governo tecnico (già escluso da Napolitano in più occasioni).

Resto dell’idea che i grillini non mi convincono in toto, poco disponibili al dialogo in genere, li ho sentiti parlare ma ho avuto l’impressione che siano poco preparati e comunque troppo chiusi, anche se loro rimandano al sito.

La sinistra e la destra ormai sono veramente alla frutta, a sinistra sembra che godano a non vincere o comunque a minarsi la strada da soli! La destra è rimasta impantanata nelle false promesse, negli scandali e in tutto il gossip che in questi ultimi anni hanno dominato sui giornali.

Monti non lo considero molto, i voti in suo possesso sono talmente pochi che la sua presenza è superflua e cambierebbe di poco lo stato delle cose!

Sono curioso di sapere cosa accadrà giovedì, saremo con un governo o si rifarà tutto da zero?

Mar
27

Docfa 4 ed errore di libreria MSVCR100.dll mancante in Windows 7

Categoria The Scrat's Lair

Purtroppo Docfa fa parte di quei programmi ideati dalla pubblica amministrazione che alle volte sono leggermente arretrati rispetto ai sistemi operativi che solitamente vengono impiegati dai tecnici e per tale motivo alle volte danno i numeri o non funzionano.

Un errore che può presentarsi è quello legato ad una libreria mancante e che può non essere presente nel sistema già dall’origine. La libreria in questione è “MSVCR100.dll”, le soluzioni sono due e di una sono sicuro della riuscita!

1. Installazione di Microsoft Visual C++ 2010 Redistributable Package

La strada è molto semplice, prelevare dal sito Microsoft (link) ed installare il programma, farà tutto da solo.

2. Installazione manuale di MSVCR100.dll

Prelevare la libreria da internet, ci sono molti siti che rendono disponibili questi file (link), quindi copiare il file (dopo averlo estratto dall’archivio zip) nella cartella PGM posta all’interno del programma Docfa.

Ora quando si va a fare la stampa del file si aprirà Adobe Reader senza problemi.

Mar
11

Eliminare la coda di stampa quando si blocca la stampa

Categoria The Scrat's Lair

Ogni tanto capita che la stampante non ne voglia sapere di stampare e rimane impegnata dall’ultimo processo avviato, in più a nulla serve tentare di eliminare il processo di stampa dal monitor della stampante.

Esiste un modo manuale per eliminare i processi di stampa e liberare la stampante dal suo torpore.

Per prima cosa andare nel “Pannelli di controllo” e selezionare “Strumenti di amministrazione” quindi “Servizi”, cercare la voce “Spooler di stampa” e con il click destro del mouse scegliere “Arresta”.

Il secondo passaggio è svuotare la cartella “C:\Windows\System32\spool\PRINTERS”.

Ora tornare ai servizi e riattivare “Spooler di stampa”

Feb
27

Retrogame: Carmageddon + DosBox + nGlide

Categoria Vario

dosbox-2010-12-10-14-59-22-39

Ed ecco che dopo aver parlato del secondo Carmageddon sono arrivato al primo. Probabilmente questo gioco ha fatto molto parlare di se, scorretto, violento ma anche molto divertente.

Il gioco nasce per MS-Dos, quindi il salto di generazione è ampio ed il divario tecnologico è incredibile, comunque con pochi accorgimenti il gioco può regalarci ancora qualche ora di svago anche se abbiamo un PC molto recente.

Prima di tutto procuriamoci i seguenti programmi:

  • DOSBox SVN Daum (fornisce tutto il supporto a nGlide senza dover impazzire) link
  • nGlide link
  • patch per schede 3DFX link

Installiamo i primi due programmi, quindi copiamo tutto il contenuto del disco d’installazione del gioco nel disco fisso in una cartella (ad esempio c:\carmainst), quindi lanciamo DosBox.

Ed ecco un ambiente familiare a chi il computer lo usava anni fa. Le istruzioni sono del tutto simili a quelle del vecchio dos con l’aggiunta di alcune istruzioni per la configurazione del sistema.

La versione SVN si differenzia dalla versione classica di DosBox per la presenza di un menu nella parte superiore della finestra del programma, il tutto rende la configurazione molto rapida e semplice.

Comunque al prompt digitare “mount c c:\giochidos” (la cartella può essere differente) e poi mount d “c:\carmainst”, il programma gestirà le due cartelle come se fossero due dischi fissi (volendo possiamo installare il gioco anche direttamente da CD, basta scrivere “mount e f:\ –t crdom”, ovviamente i percorsi possono essere differenti).

Quindi spostiamoci nella cartella di installazione ed installiamo il gioco all’interno della cartella “giochidos”, scegliere l’installazione completa.

Applichiamo la patch 3DFX al gioco.

Cerchiamo il file dosbox.conf dentro la cartella di DosBox, o lanciando il comando “Reset DOSBox mapper” presente nella cartella del menu Start  e alla voce “memsize” portiamo il livello a 64, quindi “memsize=64” e salviamo il file. In questo file possiamo anche inserire le istruzioni per eseguire il mount delle varie cartelle in automatico, inoltre si può modificare la risoluzione del gioco e altre cose.

Per sfruttare al massimo nGlide cancellare il file “glide2x.dll” dentro la cartella “win9x-glide2x”.

Ora spostiamoci nella cartella del gioco e lanciamo il file “carm3dfx.bat” e il gioco è fatto!

Feb
21

Vintage: Honda CN250

Categoria Garage

hondacn250

Nell’ultimo anno, ma forse non ci avevo mai fatto caso, ho notato che in giro per Genova c’è pieno di scooter Honda CN250, probabilmente il progenitore degli scooter moderni. Addirittura ci sono officine che si sono specializzate nella riparazione e nel restauro di questi storici scooter!

Ricordo la prima volta che ne vidi uno, ero a Roma con i miei genitori e stavamo facendo a piedi la strada per andare a San Pietro quando fermi ad un semaforo abbiamo visto passare tra le macchine uno strano veicolo a due ruote, lungo e basso, soprannominato immediatamente “motorone” da mio padre, ci siamo chiesti, abituati alle canoniche moto e vespe, come diamine si faceva a guidare in una posizione così distesa e soprattutto vista la lunghezza del mezzo come si faceva a fare le curve!

Dopo anni devo dire che la Honda aveva progettato un veicolo che a quanto pare è robusto, pratico, all’avanguardia e comunque che ha fatto storia e ha insegnato a molte case come progettare uno scooter.

Il motore ovviamente è un monocilindrico quattro tempi con variazione continua, freno a tamburo posteriore e a disco anteriore, ampio vano sotto sella accessibile dal retro, e cosa abbastanza nuova e strana per una moto (ma anche per una macchina) il quadro completamente digitale!

Oggi a rivedere questi scooter che circolano tra tutti gli altri è la normalità, comunque quelli oggi in circolazione sono tenuti molto bene e in alcune situazioni sono anche aggiornati o comunque personalizzati in molti particolari.

Feb
19

Generare file in formato PDF/A

Categoria The Scrat's Lair, Tips & Tricks

pdfcreator3Più che altro per chi lavora, può capitare che in vari modi venga richiesto di inviare file in formato PDF/A che differisce dal canonico formato PDF (per approfondire l’argomento rimando a Wikipedia). Ovviamente il formato viene normalmente gestito dal programma Adobe Acrobat Professional, ma anche Word (versioni 2007 e 2010) ed OpenOffice (credo anche LibreOffice) lo possono generare.

Esiste un modo più semplice se ci si trova ad utilizzare un programma che non genera PDF ed in particolar modo nel formato PDF/A (vedasi CAD o videoscritture come ABI Word o altri), basta utilizzare la stampante PDFCreator.

Prelevate il programma dal sito ufficiale ed installatelo: http://www.pdfforge.org/pdfcreator

Quando si dovrà stampare un documento in formato PDF selezionare la stampante virtuale che il programma avrà generato (solitamente si chiama PDFCreator) ed avviate la stampa.

Si aprirà una nuova finestra dove sarà possibile inserire una serie di informazioni, scegliere “Opzioni”

pdfcreator1

Si aprirà una nuova finestra, dall’elenco di sinistra scegliere la voce “Salvataggio” e a questo punto dal menu a tendina “Formato del documento predefinito” scegliere “PDF/A-1b” e quindi salvare.

pdfcreator2

Ora i PDF stampati avranno il formato PDF/A (per non fare la medesima strada per ritornare al formato normale, quando il programma chiede dove salvare il file basta selezionare PDF da menu a tendina a più pagina “Salva come”

pdfcreator4

Gen
28

Retrogame: Carmageddon 2: Carpocalypse Now

Categoria Giochi, The Scrat's Lair

1

Dopo aver ridato vita a Fahrenheit ho deciso di provare a far funzionare il vecchio e discusso Carmageddon 2, il gioco che all’epoca della presentazione del primo capitolo aveva fatto molto parlare e che alla fine era stato censurato in Italia.

Il secondo capitolo è molto simile come concetto al primo, aveva suscitato molta meno attenzione e alla fine lo lasciarono in pace.

Il gioco nativamente non girava nemmeno su XP, i produttori decisero di pubblicare una patch che eliminava il problema che a quanto sembra era dovuto al sistema di controllo della copia del disco.

Ovviamente sembra non volerne sapere di funzionare su Vista e 7, ma c’è un trucco.

Per prima cosa scaricare l’ultima patch disponibile la Super V2 (purtroppo la lingua del gioco sarà inglese come tutte le scritte presenti) da questo sito: http://rr2000.toshiba-3.com/pc-files#c2

Poi per far funzionare il gioco non si deve utilizzare il file “carma2.exe” purtroppo l’audio se viene scelto questo file non si sentirà.

Prelevare nGlide da questo sito: http://www.zeus-software.com/downloads/nglide, installarlo e lanciarlo, poi andiamo nella cartella del gioco (ad esempio nel mio caso: C:\Program Files (x86)\Carmageddon II – Carpocalypse Now) e lanciare l’eseguibile “CARMA2_HW.EXE” e il gioco è fatto.

Il programma nGlide è personalizzabile in molte parti e permette di giocare ad altri vecchi giochi come “Tomb Rider” e simili che erano nati per funzionare con schede 3DFX e similari.

Aggiornamento:

Ho fatto una prova per vedere di mantenere la lingua in italiano, basta prelevare la patch ufficiale per aggiornare il gioco alla versione per Windows XP ed utilizzare nGlide come ho già detto e tutto funziona perfettamente!

La patch è disponibile qua: https://dl.dropbox.com/u/25471213/Carma2/SCi_XP-Vista_patch.zip