Lo sfogo

Piccoli e grandi sfoghi personali sulle sventure che mi capitano

Ott
18

Grande Ministro, grazie!

Categoria Vario

Ricevuta oggi via mail! Triste verità!

Gentile Ministro Padoa Schioppa,

Sono un ragazzo di 30 anni, lavoro come operaio, vivo in periferia di una
grande città e, ahimè, vivo ancora a casa dei miei.

L’altro giorno ho sentito le sue parole in tv, e mi sono immediatamente
identificato in coloro che lei definisce “bamboccioni”, quei trentenni che
lei vorrebbe “mandar fuori da casa”.

Mi son detto: “Grande Ministro, Lei ha ragione”.

Mi sono così rivolto alla mia Banca per ottenere un mutuo.

“Grande Ministro, avrò finalmente una casa tutta mia”, ho pensato!

Guadagno 1.000 Euro al mese + 13esima e 14esima, le quali spalmate in 12
mesi mi garantiscono un reddito mensile di 1.166 Euro.

Visto che la rata mutuo non può superare 1/3 dello stipendio, mi posso
permettere una rata di 388 Euro al mese.

Con questa rata mi viene concesso un mutuo di EUR 65.770 Euro in 30 anni (se
aspettavo un altro po’, vista l’età, non me lo concedevano un mutuo
trentennale… Grande Ministro, grazie per avermi fatto fretta!)

Con il mio bel preventivo in tasca, ho deciso di rivolgermi immediatamente
ad uno studio notarile, per farmi preventivare le spese che dovrò sostenere
per acquistare una casa.

Dai 65.000erotti Euro, dovrò infatti togliere:

– Euro 3.000 circa di Tasse in fase d’acquisto (“solo” 3.000 euro visto che
è la mia Prima Casa! Grande Ministro, grazie)

– Euro 2.500 circa di Notaio per l’acquisto

– Euro 2.000 circa di Notaio per il mutuo

– Euro 2.500 circa di Allacciamenti alle utenze acqua, gas, enel.

Per un totale di Euro 10.000 circa

Beh… ho ancora a disposizione ben 55.770 Euro per la mia casetta!

La dovrò arredare, ovvio, mica posso dormire per terra…

Mi sono rivolto così ad un mobilificio, per ora posso accontentarmi di una
cucina, un tavolo con 2 sedie, un divano a due posti , un mobile tv, un
letto matrimoniale, un armadio e due comodini… il minimo, ma mi conosco,
mi saprò adattare.

Euro 7.000 circa, se i mobili me li monto io! Beh… pensavo peggio!

Ho ancora a disposizione ben 48.770 Euro per la mia casettina, sono sempre
90erottimilioni di una volta! Grande Ministro, grazie!

Entro gasatissimo in un’agenzia immobiliare, è arrivato il momento…

Con 48.770 euro mi dicono che posso acquistare:

– un garage di 38 mq. al livello – 2 di un condominio di 16 piani;

– due cantine (non comunicanti tra loro) di mq. 18 ciascuna nel condominio
adiacente.

Per l’abitazione più piccola ed economica – un bilocale trentennale di 45
mq. al piano seminterrato di uno stabile a 20 km dalla città – dovrei
spendere 121.000 Euro!

Me ne torno a casa Ministro, a casa dei miei, ovviamente!

Ho fatto quattro conti: per potermi permettere quel bilocale, dovrei:

– o indebitarmi per altri 63 anni, quindi l’ultima rata la verserò
finalmente a 93 anni!

– oppure dovrei guadagnare 3.000 euro al mese!

Grande Ministro, grazie!

Ott
15

Strade da pazzi

Categoria Vario

In quest’ultimo mese mi sembra che le strade, intese come mobilità fine a se stessa, siano diventate sempre più pericolose da percorrere. Non intedo per la quantità di vetture che circolano, ma bensì per la condizione del manto stradale, usurato, pieno di buche, con segnaletica orizzontale liscia, cancellata e poi rifatta, insomma una vera schifezza. in questi giorni non si fa altro che vedere vigili urbani nei pressi di nafta lasciata sull’asfalto dai mezzi pubblici che perdono come colabrodi.

Poi noi motociclisti siamo visti come quelli cattivi ed indisciplinati, cosa in parte vera, io per primo odio chi guida in modo spericolato, fregandosene di chi gli sta intorno, non tenendo conto il fatto che se si sbaglia si rischia la pelle, però anche le strade sono troppo pericolose.

Inoltre a causa dei pochi controlli delle forze dell’ordine, solo nella strada che porta vicino a casa mia in una settimana ci sono stati quattro incidenti, il primo ha visto come protagoniste due macchine, di cui una parcheggiata, con un ferito, causa l’alta velocità. Il secondo ha portato alla mezza distruzzione di una seconda vettura anch’essa parcheggiata, poco lontano dal primo incidente. Il terzo, accaduto probabilmente di notte, ha avuto la conseguenza della demolizione di due muri e di una campana del vetro. L’ultimo in ordine cronologico è stato causato dalla nafta persa da un autobus e una moto finita in terra in una curva.

Per motivi di lavoro, personalmente, mi muovo solo in moto, ormai è impensabile prendere la macchina, i parcheggi sono scarsi e i tempi di percorrenza sono esagerati, i mezzi pubblici hanno tempi bibblici per arrivare a destinazione, sempre che non si rompano strada facendo, quindi mi faccio i miei chilometri tra buche, asfalti che sembrano tirati a cera, tombini in curva e parcheggi insufficienti, prendendomi acqua, freddo e buche non ottenendo un minimo di attenzione da chi dovrebbe vigilare sulla condizione delle strade.

Capisco che alle amministrazioni comunali costi la manutenzione, ma se fosse fatta regolarmente costerebbe meno ed eviterebbe parecchi problemi di sicurezza ed incidenti.

Ott
06

Mi sento sempre meno italiano!

Categoria Vario

Come direbbe Gaber, non mi sento italiano, purtroppo lo sono! Devo essere sincero, più passa il tempo e più mi vergogno di essere italiano! Tralasciando la questione che se fossi straniero avrei più diritto e agevolazioni!!!

Ormai i politici si sentono come dei sovrani, ma noi non siamo più i sudditi, siamo gli schiavi che devono subire passivamente e non provare nemmeno ad alzare la tasta per lamentarci, basta notare le affermazioni di un politico, che ha sostenuto che lo stipendio dei politici è troppo basso! Ma come, già si portano via più della metà dei nostri guadagni, hanno privilegi inimmaginabili e case da sogno! Poi non parliamo dell’arroganza contro chi esprime le sue idee, il medesimo politico sta cercando di far chiudere un blog che parla male di lui, meno male che siamo in un paese democratico e dove esiste la libertà di pensiero e parola.

Altra cosa che mi ha fatto molto pensare, se per caso non odiassi già il sistema politica, è stata l’affermazione di Padoa- Schioppa, il quale afferma che i figli degli italiano non si cercano casa e restano con i genitori fino oltre i trent’anni perchè sono dei bambocci, sicuramente i figli dei vari politici i problemi del lavoro, del mutuo e del resto non li tocca, visto che sono figli di una persona di spicco, che si possono permettere di andare in giro con yacht di parecchi metri, non prenotare un posto in un porto e poi investire la capitaneria affermando “lei non sa chi sono io!”.

Per poi non parlare delle ingiustizie legali, un extracomunitario ubriaco investe alcune persone con il suo furgone, le uccide e il tribunale, dove dicono che la legge è uguale per tutti, decide di dargli solo sei anni, oppure la cassazione decide che occupare una casa in modo abusivo non è reato e l’alloggio non può essere sgomberato, in barba ad ogni regola e ogni diritto di chi sottostà supinamente alle regole. A questo punto sarebbe meglio delinquere, essere extracomunitari e fare tutto quello che si vuole.

Forse non tutti sanno che gli extracomunitari hanno canali preferenziali per il lavoro, con sorte di sindacato, se richiedono dei prestiti gli vengono concessi con interessi di favore.

Mamma mia che rabbia essere italiano e non poter fare nulla per fermare questa devastazione.

Set
24

Ora mi spiego perchè la sanità va male!

Categoria Vario

In questi giorni mia madre ha fatto un intervento di cataratta, cosa abbastanza veloce e relativamente semplice.

Ci siamo domandati, se oltre al ticket pagato all’atto della visita oculistica in ospedale, ci sarebbe stato nuovamente da pagare, dato che alle volte il pagamento viene richiesta lo stesso giorno dell’intervento ero già predisposto a dover fare un paio di giri, invece con nostro sommo stupore non vi è stata alcuna richiesta di denaro.

Consederando che quel giorno hanno fatto sei interventi di cataratta, a mia madre è stata anche data una colazione, il giorno dopo ci siamo dovuti recare alla visita di controllo e ci si dovrà riandare a giorni, trovo che l’ospedale sia in perdita.

Non dico che si debba far pagare troppo, ma almeno da poter coprire i costi di gestione della struttura e quella dei macchinari impiegati.

Ora mi è tutto molto chiaro, quando si sente dire che la sanità costa, se tutti noi si pagasse il giusto, ora non ci si troverebbe in queste situazioni.

Set
19

Qualche tuffo…non proprio riuscito

Categoria Humor, Video

Set
18

L’Italia va sempre nella direzione sbagliata!

Categoria Vario

Devo ammetterlo, probabilmente hanno ragione a dirmi che sono un pessimista e tendenzialmente disfattista, il più delle volte quello che mi circonda non mi convince e non mi va molto a genio, vedasi la politica, lo spettacolo, il mondo dell’informazione, etc. (potrei andare avanti ore e ore!!!).

In questi giorni non si fa altro che parlare di Beppe Grillo, personalmente non mi piace e non sono stato mai daccordo con parecchie delle sue idee, però ne ha detta una giusta e forse sta spingendo la gente a cambiare opinione sui politici, l’ineleggibilità di persone che hanno subito delle condanne direi che è sacrosanta e doverosa, come si suol dire: il lupo perde il pelo ma non il vizio! Il mondo della politica si è dimostrato molte volte distaccato da quello che accade nel paese, vedono solo i loro privilegi (l’ultima è stata quella del gelato!!!) e il fatto che sono inattaccabili, per poi non parlare della politica di estrema apertura agli extracomunitari, tutelati più dei cittadini italiani (mi verrebbe da aggiungere DOC)!

Ormai personalmente trovo che chi è seduto in parlamento non lo faccia per il bene della patria o per una missione personale, ma lo fa per arraffare tutto quello che possono, senza limiti e decenza.

Sinceramente sono dell’idea che dovrebbero essere tutti spediti a lavorare, ma un vero lavoro, non parlare e fare cene per poi raccontare che tutto va bene!!! Non va bene un cavolo, nel mio lavoro ho un socio obbligato (stato) che si mangia circa il 64% del mio reddito e non fa nulla per aiutarmi, a me non sembra per niente giusto!!!

Trovo che sia anche una follia non avere centrali nucleari (il referendum è stato fatto in un momento particolare), però vogliamo gli impianti di aria condizionata, non vogliamo i rigasificatori, però vogliamo il riscaldamento e il gas a buon mercato, non vogliamo depositi di benzine, però tutte le famiglio (mi ci metto anch’io) ha più macchine e moto, non vogliamo gli inceneritori, però produciamo una marea di spazzatura, non vogliamo la TAV, però ci lamentiamo se i treni vanno lentamente, non vogliamo i raddoppi o nuovi tratti autostradali, però l’esodo per e dalle ferie lo subiamo e brontoliamo del traffico!!!

L’italiano medio è ad un livello di demenza e miopia che fa veramente paura, però guai a dirgli che non si giocano le partite di calcio!!!!

Trovo che uno Stato, per poter essere credibile, dovrebbe prendere le decisioni più giuste per un paese senza stare ad ascoltare ogni singolo stupido che incomincia a parlare, altrimenti non si va da nessuna parte.

Inoltre ogni tanto si parla di evoluzione del paese ed innovazione, ma come possono i nostri “cari” politici pensare ad un futuro, se hanno tutti l’età dei nonni (senza volerli sminuire, anzi, ho elevato i politici al loro pari) e vivono con in testa cose di 30, 40 o 50’anni fa???

Una sola cosa, mandiamoli a casa per il nostro bene!!!!

Set
13

Cadute divertenti

Categoria Humor, Video

Set
13

Incidenti con tram

Categoria Humor, Video

Solitamente si è a conoscenza che non è cosa salutare tagliare la strada ad un tram (che qua viene chiamato metro), ma sembra che negli USA non siano della stessa idea. 😆

Set
07

Pubblicità senza confini

Categoria Vario

L’ultima pazzia umana ormai è realtà!

Girovagando su internet si sa che si incontrano le cose più strane del mondo, alcune costruite abilmente con il fotoritocco ed il computer, altre tristemente reali.

L’ultima novità sono i tatuaggi pubblicitari, se non ci credete ecco l’immagine

Immagine by Attuworld

Altra follia è stata quella di un giocatore di rugby o football che a breve cambierà nome, che verrà deciso dallo sponsor.

Ho timore che questa sarà la punta dell’iceberg.

Set
04

Pane, focaccia e pasta più cari…perchè?

Categoria Vario

In questi giorni si è sentito spesso, durante i telegiornali, che alcuni prodotti subiranno un aumento. Questi prodotti sono la pasta, il pane, la focaccia e comunque tutto quello che è legato al frumento ed alle farine in genere. Ma forse non sempre è stato spiegato il motivo di questo aumento.

Tutta la faccenda, che come al solito si rivolta contro i cittadini, è dovuta alla novità di quest’anno, la produzione di etanolo.

Questo prodotto, già famoso per il vino “corretto” con etanolo per aumentarne in modo artificiale il grado alcolico, che parecchi anno fa ha fatto vittime, oltre a persone che hanno perso la vista.

Questo prodotto si è anche scoperto essere un ottimo carburante, con costi molto bassi ed una buona resa, tanto che in paesi come il Brasile lo utilizzano al posto della benzina e a detta di alcuni esperti con impatti molto più contenuti di tutti i carburanti derivati dal petrolio, cosa che ha sucitato l’interesse dell’America, paese notoriamente affamato di petrolio, che ha stretto un accordo con lo stato brasialiano per produrre l’etanolo.

L’etanolo viene prodotto da molti prodotti naturali, come la barbabietola, la canna da zucchero ed il mais, o meglio la parte di scarto della lavorazione del mais, attraverso la fermentazione.

Ed è proprio qua che scatta la fregatura per le nostre tasche, i produttori di mais ed affini, hanno ricevuto richieste da parte di un produttore di benzine (non saprei come chiamarlo) per la produzione di etanolo, quindi per un perverso sistema del mercato il prezzo del prodotto base è aumentato. C’è solo un però, non è che per produrre etanolo serve tutta la pianta, ma solo la parte dello scarto (come accennavo prima), quindi i coltivatori vendono la parte “buona” a chi produce farine, mentre il resto della pianta, che un tempo non serviva a nulla e veniva buttata, ora viene rivenduta.

Si capisce che c’è un doppio guadagno, prima raccoglievo e vendevo solo una parte della pianta, ora vendo tutto, vorrei solo capire il perchè dell’aumento del prezzo delle farine e affini, visto che il guadagno per i coltivatori, o chi per essi, si è sicuramente alzato. Come al solito sono le nostre tasche a farne le spese.