Lo sfogo

Piccoli e grandi sfoghi personali sulle sventure che mi capitano

Lug
13

Computer va in tilt, pensionato gli spara e lo distrugge

Categoria Humor, Informazioni

Quante volte avremmo voluto farlo, amati, odiati o comunque utili i nostri PC alle volte fanno venire i nervi, vuoi per una bella BSOD, perdita di dati, virus o altre amenità che ci rendono la vita alle volte un po’ difficile.

Beh, deve essere quello che ha pensato il pensionato che ha sparato al suo computer! 😆

Protagonista un uomo di 68 anni a Cavasso Nuovo (Pordenone)
(ANSA) – CAVASSO NUOVO (PORDENONE), 29 GIU – Il computer va in tilt e lui gli spara. E’ accaduto a Cavasso Nuovo (Pn), protagonista un pensionato di 68 anni. Evidentemente esasperato dalle ‘lentezze’ e dalle ‘bizze’ del suo pc, l’uomo, secondo il racconto dei Carabinieri che è intervenuta per sequestrare l’arma, ha atteso invano lunghissimi minuti, sperando che la situazione si sbloccasse. Poi, spazientito, ha sparato 5 colpi al pc con la sua calibro 22 regolarmente denunciata. L’arma è stata sequestrata.

Fonte: ANSA

Lug
10

La manutenzione, questa sconosciuta

Categoria Pensieri

In quest’ultimo periodo ho potuto constatare, come molti, che la manutenzione di qualsiasi cosa, sia essa immobile e stabilmente ancorata al terreno o mobile come i treni e gli aerei, non siano mantenuti e controllati a dovere, tanto che in alcuni casi, come gli utlimi, a farne le spese sono state delle ignare persone.

Nell’ultimo periodo sembra che la sfortuna, sorella maligna della dea bendata, che gode di ottima vista, si sia interessata molto alle persone, creando non pochi incidenti dove sono morte molte persone. Il primo caso è stato l’Airbus che si è inabissato e che poco ha restituito degli occupanti, incidente che a sentire gli esperti ed i produttori dell’aereo, sarebbe stato evitato se fossero stati sostituiti i sensori di velocità, che in alcune condizioni avverse avrebbero potuto creare alcuni problemi ed incidenti, altro caso più recente è stato l’incidente di Viareggio che è costato la vita di 18 persone e che a quanto pare è stato dovuto (ma non è ancora stato confermato) ad un asse delle ruote arrugginito e così via.

La poca manutenzione alle volte, fortunatamente, è solo origine di incidenti più o meno grandi, che magari si risolvono con semplici fratture o ancor più banali storte o danni a veicoli, ma che comunque potrebbero essere evitati.

Oggi, andando dal commercialista per consegnargli dei documenti, ho potuto notare lo stato pietoso di alcuni marciapiedi del centro (sottolineo centro e non periferia degradata e tutto il resto), dove una pezza approssimativa della pavimentazione del marciapiede era segnalata da un inutile cartello caduto a terra, quindi a sua volta pericoloso per il transito dei pedoni e ancora più pericoloso per portatori di handicap.

Altra scarsa manutenzione, questa volta più di immagine che altro, è quella inesistente (parlo sempre di Genova) delle zone verdi, dove alcuni imblecilli devastano tutto (avete dei seri problemi voi vandali, ma a che servite? Rubate lo spazio e l’aria agli altri!) e nessuno risistema e lascia che i bambini giochino in mezzo a cavi elettrici scoperti, sporcizia e arredi urbani distrutti. Aiuole che sono completamente abbandonate, dopo che magari pochi anni prima sono state oggetto di lavori pagati dai gentili e stupidi contribuenti, che aiutano a loro volta a mantenere tutto sporco (oltre a chi non pulisce c’è chi protesta ma intanto continua a buttare le cartacce a terra!)!

Insomma nel dizionario di chi dovrebbe pulire, di chi dovrebbe verificare e altri più in alto, non esiste il termine manutenzione, magari un giro su un dizionario non farebbe poi così male!

Lug
09

Film: Wayne’s World (Fusi di testa)

Categoria Film

Preso dallo sconforto del nulla in tivì, mi sono rivisto un vecchio film di qualche anno fa, Wayne’s World, titolo originale dell’italiano “Fusi di testa” che a me proprio non piace.

La storia non ha molto senso e sembra di viaggiare ai confini della realtà, vista l’assurdita di quello che succede e dei personaggi veramente trash, però è divertente e a me ha fatto sempre ridere.

I due personaggi principali, Wayne e Gart, sono nati al famosissimo “Saturday Night Live”, poi arrivati sul grande schermo con due film (questo ed il sequel) e hanno fatto conoscere Mike Myers al grande pubblico (ha anche impersonato Austin Powers).

Simpatica idea per passare nemmeno due ore a vedere dove la follia può spingere due attori, simpatico anche il finale alla Scooby Doo!

Titolo originale:     Wayne’s World
Nazione:     Usa
Anno:     1992
Genere:     Commedia
Durata:     91′
Regia:     Penelope Spheeris
Sito ufficiale:     

Cast:     Mike Myers, Dana Carvey, Rob Lowe, Tia Carrere, Brian Doyle-Murray, Lara Flynn Boyle
Produzione:     Lorne Michaels
Distribuzione:     Paramount Pictures
Data di uscita:     8 Dicembre 2001 (Dvd)

Trama:
A due amici che conducono un show televisivo via cavo, viene offerto da un network un ingaggio da urlo. Ma quando si accorgono che il loro show viene scavalcato dalla pubblicità, pensano ad un colpo di scena..

Lug
08

Citazione

Categoria Pensieri

Qualunque cosa si dica in giro, parole e idee possono cambiare il mondo.

Samuel F. Pickering Jr. (Robin Williams) – L’attimo fuggente

Lug
07

Che barba!

Categoria Pensieri

Vedo la gente al mare e comunque in vacanza, in radio e televisione non si sente parlare d’altro, la fidanzata (che lavora) ma fa base in riviera e il caldo! Tutto questo azzera la voglia di lavorare e di fare qualsiasi cosa, tra un po’ non avrò più voglia di non aver voglia!

La cosa peggiore è che le ferie sono ancora distanti, poi quando sarò in ferie il tempo passerà in un lampo e mi ritroverò di nuovo seduto alla scrivania o in coda in qualche ufficio a lamentarmi che le ferie sono durate troppo poco! Non sono mai contento!

Per fortuna che su SkyPE ci sono sempre gli amici, che a loro volta lavorano, o dovrebbero farlo quando io li tormento! 😆

Tormento!

Voglio le ferie!!!!!

Lug
07

Musica maestro: Coldplay – Viva la Vida

Categoria Musica, Video

Prendo spunto dal post di Emanuele, dove presenta una variante molto interessante della nota Viva la Vida dei Coldplay.

Personalmente trovo che sia una delle più belle canzoni degli ultimi tempi e che trasmetta un qualcosa a chiunque la ascolti almeno una volta.

Ecco il video.

Lug
06

Girovagando per il web: Il blog di Salvo Gullotto

Categoria Internet

Conosciuto attraverso il blog di Camu (finisce che mi faccio pagare per la pubblicità che gli faccio! 😆 ), dove commentiamo, alla fine abbiamo incominciato a leggerci e a commentare quello che diciamo.

Il blog di Salvo Gullotto che come ha affermato Salvo, porta il suo nome e cognome perchè non ama nascondersi dietro nomi di fantasia, persona che ama la realtà dei fatti e del mondo senza troppi fronzoli e fantasie (oggi è difficile trovare in rete delle persone che si firmano con il loro nome, vista la paura che la propria privacy possa essere violata).

Essersi conosciuti prima di andare a Roma, probabilmente ci saremmo potuti incontrare di persona!

Il blog di Salvo non ha un argomento che fa da guida, come lui stesso dichiara, ma varia a seconda dell’umore e delle idee dell’autore, con notizie sul mondo del tennis (direi dettate da una notevole passione per questo sport) e commenti sul mondo che ci circonda e che sempre più spesso crea più domande e dubbi del normale.

Un blog molto variegato e ben scritto, con un ottimo seguito di commentatori fedeli e pronte risposte del sul proprietario! Un ottimo blog dove trovare notizie e considerazioni senza cadere nello scontato.

Lug
03

Dubbi sulla sicurezza – parte 5

Categoria Pensieri

In quest’ultimo periodo il concetto di sicurezza nei luoghi di lavoro è tornato prepotentemente alla ribalta a causa di alcuni incidenti mortali o comunque con feriti gravi.

Alle volte si è visto che la causa maggiore di incidenti è dovuta alla troppa confidenza che si prende durante il lavoro o alla fretta di finire, che porta a sottovalutare i rischi a cui si è sottoposti durante la propria attività (fabbrica, edilizia, porto, etc.), portando così a far rischiare anche altre persone.

In questi giorni a Genova c’è stato un incontro proprio sulla materia della sicurezza, con la partecipazione di Enti e professionisti, dove si è parlato di sicurezza ed attrezzature che devono proteggere le persone e salvar loro la pelle.

Sono stati mostrate foto di luoghi dove ci sono stati incidenti mortali ed attrezzature che devono essere utilizzate e come vanno impiegate, facendo particolar riferimento all’omologazione dei dispositivi e delle loro parti.

Una cosa molto particolare è la cintura anti-caduta, una sorta di pettorina con un gancio metallico posto sulla schiena a cui va attaccato il “filo vita”, solo che non tutte sono omologate in tutte le loro parti. La normativa consente l’utilizzo e l’omologazione integrale delle cinture, solo quando l’anello di sicurezza è in unica fusione e non è saldato e presenta una “A” impressa sulla superficie.

Ora mi sorgono dei dubbi amletici, quante volte si vedono utilizzare dai ponteggiatori delle carrucole non omologate (quelle dotate di freno)? Praticamente ovunque (anche nei cantieri pubblici).

Quello che mi domando è perché lo Stato non si decide a mettere al bando la produzione e vendita si articoli non omologati e non utilizzabili? Magari sanzionando i produttori ed i venditori? Più semplice multare le imprese (che comunque sanno che non possono utilizzare determinati prodotti) ed i coordinatori che spesso e volentieri si dibattono come pesci fuor d’acqua!

Probabilmente è meglio reprimere, e sanzionare, che educare…

Lug
02

Rimuovere la pubblicità di Netsons dalla bacheca di WordPress

Categoria Tips & Tricks

Chi utilizza lo spazio gratuito di Netsons per ospitare il proprio sito sa a cosa mi riferisco, il fastidioso banner in sovraimpressione che permane sulle pagine del proprio sito/blog. Continua a leggere »

Lug
02

Citazione

Categoria Pensieri

Ho visto i brillanti diventare più mediocri,
non passerò la mia vita ad essere un colore

Michael Jackson – Black or White