Lo sfogo

Piccoli e grandi sfoghi personali sulle sventure che mi capitano

Feb
27

Tu che conosci i computer…

Categoria Humor

…puoi aiutarmi? Mi è capitato qualche volta. Ho aiutato amici (volentieri) in panne, colleghi (alcuni non proprio volentieri), ho dato consigli ad amici di amici o a colleghi di colleghi, il tutto sempre gratis (non che la cosa mi abbia infastidito, la conoscenza deve essere condivisa e non monopolizzata), ma devo dire che quello che ho trovato sul blog di Luca è abbastanza aderente a quello che può capitare a chi sa usare un computer e ci si diverte! 😆

1 – diventi automaticamente disponibile sempre e per sempre a qualunque ora del giorno e della notte ovunque tu sia: al lavoro, sotto la doccia…
“Pronto, ciao ti disturbo?”
“Beh in questo momento sono in barca in ferie…”
“Ah… ma tanto tu fai presto in queste cose. Senti ho il computer che quando lo accendo mi da errore 000×32F33. Cosa può essere? Sono disperato…”
“Si, ma sono in mezzo al mare”
“Va bene. Dimmi cosa devo fare…”

2 – diventi oggetto di una catena di passaparola selvaggio
“Aspetta che lo chiedo a un mio amico, lui di sicuro lo sa.
Poi è molto alla mano e se ha tempo ti da una mano volentieri.”

3 – diventi automaticamente il responsabile e amministratore del PC
“Ti ricordi che l’anno scorso mi avevi installato quel programma per vedere i filmati? Ecco, stamattina, vado ad accendere il PC e non si accende più, cosa può essere successo? Non è che hai fatto qualcosa di strano?”

4 – devi conoscere tutti i programmi e tutti i sistemi operativi esistenti
sul pianeta. Da Blender al GWBASIC, da Windows ME alle più improbabili distro di Linux. Dovrai saper fare tutto di tutto: non sono ammesse lacune per chi “conosce il computer”
“Senti, scusa se ti disturbo, ma ho un problema: come faccio ad importare un audiolibro con Itunes?”
“Guarda, mi dispiace, ma non ho l’Ipod e Itunes non lo conosco”
“Dai che tu ci capisci di sicuro più di me. In due minuti tu fai tutto…”

5 – diventi, per esteso, la prima persona da consultare per tutto ciò che funziona a corrente elettrica
“Ciao, scusa se ti disturbo, ma ho l’home theatre della sala che non funziona più bene. Tu guardi anche quelle cose lì? Perchè è da qualche giorno che si sente un fruscio dal vufer e magari bisogna solo cambiare un fusibile…”

6 – vieni visto come uno spacciatore di hardware
“Ciao, scusa se ti disturbo, volevo comprarmi un PC portatile, tu non è che hai delle bazze?”
“No”
“Come no? Lavorando nei computer vuoi che non ti passi sotto mano qualche occasione? Beh se hai qualcosa fammelo sapere, intanto mi daresti un’occhiata a dei preventivi che mi sono fatto fare?”

7 – devi sempre navigare nell’ignoto.
“Ciao, scusa se ti rompo, ma il PC non va più”
“Come non va più? Non si accende o cosa?”
“No no, si accende ma poi non va”
“Cos’è che non va? Il sistema operativo?”
“Io non ci capisco mica niente… non va”
“Ma che sistema operativo hai?”
“Cosa vuoi che ne sappia io che sistema operativo ho…. cos’è il sistema operativo? Dove devo leggere? Guarda, fai prima se vieni qua a dare un’occhiata, aspetto, vai tranquillo, va bene anche stasera dopo il lavoro…”

8 – lavorerai sempre gratis… se va bene!
Al di là di qualche caffè offerto, non vedrai mai un soldo. Di sicuro, però, ne spenderai: viaggi, telefonate, probabilmente anche cavetti, vecchi componenti, batterie, viti, ecc…

9 – grazie alla tua disponibilità, sarai sempre sottovalutato e verrai classificato al massimo come “smanettone”

I “tecnici”, quelli veri, fanno le stesse cose che fai tu (forse con meno cura), ma prendendo 80 euro all’ora, saranno visti come semidei.

10 – serve davvero un decimo motivo?

Fonte: Luca blog.

Feb
26

Girovagando per il web: Giovy’s blog

Categoria Internet

Come mi è capitato per praticamente tutti i blog che seguo con interesse, ecco un blog poliedrico, il blog di Giovy. So che probabilmente non avrà necessità del mio giudizio, ma mi piace parlare di quello che trovo in giro per la rete e che alle è alla base dei miei ragionamenti o idee.

I post dell’autore sono in larga parte incentrati sulla tecnologia, internet e recensioni su prodotti digitali e servizi, completi di caratteristiche e giudizi.

Molto interessanti in caso si voglia usufruire o acquistare un qualcosa che l’autore ha utilizzato e verificato, dando un giudizio critico sul prodotto, sia che esso sia positivo o negativo. Alle volte sono presenti anche alcuni post di natura più personale o pensieri su avvenimenti di varia natura, senza scendere i particolari troppo personali.

Quello che mi ha colpito è la dovizzia di particolari e di informazioni che si possono trovare su ogni argomento trattato.

Ottimo blog, chiaro e completo.

Feb
25

Utenti contro Facebook!

Categoria Informazioni, Internet

Rieccomi a parlare in ritardo di alcuni giorni di quello che è successo qualche giorno fa al social network Facebook!

Attraverso l’interessantissimo blog di Giovy ho appreso che Facebook ha deciso in modo arbitrario di modificare il regolamento d’iscrizione. La voce modificata riguardava i contenuti caricati dagli utenti, prima della modifica il regolamento prevedeva che ogni cosa inserita fosse di proprietà dell’utente ed in caso questi venissero rimossi o l’utente decidesse di chiudere il proprio account, tutti gli elementi caricati sarebbero stati cancellati ed il social network non avrebbe potuto rivendicare alcun diritto.

La voce è stata modificata eliminando il riferimento alla proprietà dei dati inseriti sui server Facebook anche in caso di cancellazione dell’utente, inserendo la dicitura che i dati inseriti diventeranno di proprietà del social network che potrà utilizzarli a suo uso e consumo anche senza l’autorizzazione di chi li ha creati. Di fatto hanno cancellato il diritto d’autore ed il concetto di proprietà intellettuale! 😯

Risultati? I blog di mezzo mondo ne hanno parlato, sottolineando la violazione dei diritti degli utenti. Il secondo risulato è stato quello di spingere molti utenti a cancellare i file caricati fino ad arrivare alla chiusura degli account in segno di protesta.

Per fortuna la vicenda si è conclusa dopo pochi giorni, con il ripristino del contratto precedente e riconoscendo i diritti degli utenti sui file inseriti.

Sembra proprio che la protesta sia servita e che il social network abbia capito che i contratti vengono letti e le modifiche fatte sotto banco vengono notate ed in caso pubblicizzate.

Io personalmente non ho caricato particolari immagini, anche perchè utilizzo Flickr, ma non caricherei mai cose importanti o comunque che ritengo possano essere copiate da altri.

Per una migliore comprensione rimando ai due post di Giovy: link e link.

Feb
24

Chat di Facebook e Google sul desktop

Categoria Vario

Chi utilizza la mail di Google ed è iscritto su Facebook probabilmente utilizzerà anche le loro chat incorporate nelle pagine, l’unico problema viene quando si sta utilizzando altri programmi ed il proprio browser resta in secondo piano o ridotto ad icona, quindi come fare? Continua a leggere »

Feb
24

Chi di Facebook ferisce, di Facebook perisce…

Categoria Internet, Pensieri

Questa è l’ultima, dopo che i giornalisti si sono accorti dell’esistenza di questo social network, e ne scandagliano ogni anfratto (basti vedere un TG per rendersene conto), ora siamo arrivati al massimo! Facebook (ma anche MySpace) è pericoloso per la salute degli utenti e addirittura viene definito cancerogeno!

Uno studio sostiene che l’uso eccessivo di tale strumento ed il poco contatto diretto tra esseri umani può causare diverse patologie, tra queste ictus, problemi cardiaci ed altre cose.

Personalmente sono dell’idea che ogni tipo di abuso, che sia cibo, alcol o computer fa sicuramente male, senza concentrarsi su un certo tipo di servizio. Ricordo che molti gridavano al pericolo quando si erano diffuse le chat, pericolose e piene di individui poco raccomandabili, poi siamo passati a puntare il dito contro YouTube e simili, dove alcuni video caricati potevano essere pericolosi per i più piccoli e così via!

Però i giornalisti lo usano eccome, basti pensare alle volte che lo sfruttano per trovare le foto o informazioni di chi è stato vittima di qualche crimine o incidente.

Probabilmente Facebook sarà obbligato ad esporre una cosa simile, non si sa mai che gli facciano causa!

Fonte: WinTricks

Feb
23

Strana fattura per interventi di restauro un po’ particolari

Categoria Humor

C’è da dire che la fantasia a chi l’ha scritta non gli manca proprio!

Feb
21

Film: Sfida senza regole

Categoria Film

Ottimo film, visto durante una noiosa serata dove alla trasmissione veniva solo trasmesso il Festival di Sanremo e poche altre cose già viste o comunque noiose.

Il film è magistrale, con una coppia di ferro (De Niro ed Al Pacino) veramente strepitosa! La trama non è scpntata come può apparire ed il finale è a sorpresa.

Veramente bello e costruito in maniera geniale.

Sfida senza regole – Righteous Kill
Titolo originale:     Righteous Kill
Nazione:     U.S.A.
Anno:     2008
Genere:     Azione, Drammatico
Durata:     101′
Regia:     Jon Avnet
Sito ufficiale:     www.righteouskill-themovie.com

Cast:     Al Pacino, Robert De Niro, John Leguizamo, Donnie Wahlberg, 50 Cent, Frank John Hughes, Carla Gugino, Shirly Brener, Katie Chonacas, Brian Dennehy, Rob Dyrdek, Melissa Leo
Produzione:     Millennium Films, Nu Image Films, Emmett/Furla Films, InVenture Entertainment
Distribuzione:     01 Distribution
Data di uscita:     26 Settembre 2008 (cinema)

Trama:
Dopo trent’anni di lavoro di squadra al Dipartimento di polizia di New York, i pluridecorati detective Turk (Robert De Niro) e Rooster (Al Pacino) non vogliono arrendersi alla pensione. In città, sono stati assassinati dei presunti criminali. La polizia è certa che si tratti di un serial killer, perché lascia poesie sui cadaveri a motivazione del suo gesto. Karen Corelli (Carla Gugino), agente della squadra CSI, comincia a chiedersi il perché delle poesie lasciate sul cadavere delle vittime. I detective Perez (John Leguizamo) e Riley (Donnie Wahlberg), irrispettosi e non curanti delle gerarchie, sperano di risolvere il caso prima dei veterani Turk e Rooster. Il tenente Hingis (Brian Dennehy), loro capo, è ansioso di chiudere il caso perché gli indizi portano a uno dei suoi uomini. Prima del ritrovamento del protettore di prostitute Rambo (Rob Dyrdek), Turk e Rooster stavano cercando di incastrare il proprietario di un nightclub, Spider (Curtis ’50 CENT’ Jackson) con l’aiuto di Jessica (Trilby Glover), un avvocato di Manhattan con problemi di tossicodipendenza. Al dipartimento di polizia inizia a delinearsi un quadro. Come fermare il killer e impedirgli di fare giustizia da sé?

Scheda: FilmUp

Feb
21

Trasferimento completo

Categoria Informazioni

Finalmente il trasferimento di tutti i contenuti sulla piattaforma WordPress è terminato! Dopo un lungo e noioso processo di adattamento e verifica del risultato (cha ha comportato alcuni problemi di visualizzazione, posso affermare che sono riuscito a trasferire tutti i post e i giochi in flash (ho ancora qualche problema con shockwave) che con il tempo ho trovato per la rete e che mi hanno stuzzicato. Credo che funzioni tutto, dopo le varie modifiche, tra le quali capire il perchè alcuni post andavano ad incasinare il layout delle pagine, ma sembra che ora funzioni tutti per il verso giusto. Il template direi che funziona bene, almeno a me sembra pratico e chiaro da leggere, senza troppi fronzoli inutili. Per ora l’unico problema sono le lettere accentate che vengono sostituite da dei caratteri incomprensibili, con il tempo vedrò di sistemare anche questa cosa.

Ho già inserito alcune nuove cose, che si sono andate a mischiare a quelle vecchie, in più ho iserito un plug-in che si occupa di prelevare dall’archivio un vecchio post e lo ripropone, quindi cercate “Time machine”, per ora ringrazio tutti quelli che visitano il sito ed auguro una buona permanenza.

Feb
20

E sono a quota 32…

Categoria Pensieri

🙂

Feb
20

Soluzione: Still Life

Categoria Vario

Still Life è un gioco da comandare con il mouse del genere punta e clicca, prodotto dalla Microids, molto bello sia sotto l’aspetto grafica, sia per la storia molto intrigante, durante l’avventura avremo a che fare con enigmi sempre più complessi, ma non insormontabili.

Continua a leggere »