Lo sfogo

Piccoli e grandi sfoghi personali sulle sventure che mi capitano

Lug
09

Non possediamo nulla parte 2

Categoria Pensieri, Video

Vedo con piacere che nel mondo iniziano altri a farsi la mia medesima domanda, questa volta è stato Otto Climan! Sono sempre più dell’idea che in generale non possediamo nulla di tutto quello che funziona online o che ha necessità di una connessione per funzionare, se poi qualcuno stacca la spina iniziano i dolori!

Questo probabilmente è parte del motivo per cui nell’ultimo anno, ma forse ho iniziato prima, ho iniziato a disaffezionarmi alla tecnologia in generale e ho riscoperto le cose analogiche e meccaniche, inoltre sono abbastanza stufo del mondo smartphone in generale e di chi popola buona parte della rete con contenuti in generale poco interessanti, meglio il mondo esterno senza ombra di dubbio.

Giu
29

E con questa da oggi basta calcio

Categoria Video
Giu
28

C’è chi si inventa di saper fare un lavoro

Categoria Internet, Pensieri

Che la pubblica amministrazione sia in generale farraginosa ed inefficace è risaputo, la causa è spesso l’incompetenza di chi fare scelte o dare istruzioni a chi deve svolgere un lavoro.

Poi c’è chi si approfitta della scarsa preparazione degli addetti pubblici  per i propri tornaconti economici.

In queste settimane i siti della regione Liguria e comune di Genova sono stati modificati, andando a mio avviso a depauperare i contenuti e creando altra confusione su siti istituzionali già poco chiari in generale.

Ovviamente i link di altri siti che puntano a determinati contenuti non funzionano ma il bello viene dal comune, decidono che per accedere a determinati servizi si prenda appuntamento, fin qua nulla di strano, peccato che il link comunicato ai vari enti dopo pochi giorni è stato modificato senza dire al CMS utilizzato di mantenere la traccia e guidare gli utenti alla pagina richiesta. Risultato? 40 minuti di ricerca per trovare la stramaledetta pagina!

Ho anche saputo che il primo giorno di utilizzo dell’agenda online l’ufficio non riusciva a vedere gli appuntamenti!

L’amministrazione pubblica sarà sempre un passo indietro al resto del mondo civile…

Giu
10

E se lo dice un creator che ci vive…

Categoria Pensieri, Video

Come non condividere quello che afferma il buon Lorenzo “Spavald“, posalo quel maledetto telefono! Mi mette un nervoso chi continua imperterrito a guardare il telefono e fa finta di prestare attenzione….

Giu
07

La scimmia sulla spalla

Categoria Vario

Alcuni giorni or sono, mentre pranzavo seduto alla scrivania, stavo guardando un video su YouTube del buon Davide Cecchini in cui parla di orologi e commenta le collezioni dei suoi follower.

Commentando uno dei video, dove la persona sosteneva che non avrebbe preso un altro orologio perchè soddisfatto del suo acquisto, ha fatto une bella metafora relativa alla cosi detta scimmia.

Come si vede nell’immagine la metafora è che quando hai una passione, solitamente si ha la scimmia per alimentare la passione, il buon Davide ha sostenuto che acquistando un oggetto che ci piace, noi siamo soddisfatti e abbiamo dato una nocciolina alla scimmia sulla nostra spalla, quando guardiamo quel qualcosa continuiamo a dare una nocciolina alla scimmia così da farla stare brava, fino a quando le noccioline sono finite e allora li la scimmia tornerà alla carica!

Forse una delle migliori immagini metaforiche per spiegare cosa succede nella nostra testa quando vogliamo comprare o fare un qualcosa che ci da soddisfazione.

Giu
05

Serie TV Graves

Categoria Vario, Video

Di recente su Amazon ho scoperto la serie TV Graves.

La storia è incentrata su un ex presidente degli Stati Uniti e la sua famiglia.

Graves, impersonato da Nick Nolte, ormai in pensione capisce che la sua presidenza non è stata eccezionale e decide di recuperare il terreno perso.

Tra mille peripezie e problemi familiari il presidente raddrizza a suo modo le cose, seguito da un giovane aiutante che con mille difficoltà lo sostiene e lo toglie dai problemi.

Simpatica l’idea e Nick Nolte è geniale e tagliato nella parte di un politico che si trova ad un bivio.

Alle volte.ci.si dimentica.che politici e persone famose sono umani e hanno problemi comuni da affrontare.

Giu
03

Di nuovo obsolescenza programmata?

Categoria Internet, Pensieri

Circa.un mese fa la Fire Stick di mia madre ha iniziato a dare i numeri, o meglio ha iniziato a funzionare male.

La chiavetta ha iniziato a scollegarsi dal Wi-Fi, caricato male i video, interruzioni improvvise e visualizzazioni dei video mal definiti. Nonostante il riavvio ed il ripristino ai dati di fabbrica non si è ripresa. Risultato? Chiavetta nuova e tutto è magicamente passato.

Ora come per magia anche quella che abbiamo a casa sta dando i medesimi problemi! La chiavetta non è nuova, tutt’altro, ha sulle spalle alcuni anni.

Devo ammettere che i medesimi problemi sulla medesima chiavetta mi fa strano, che sia obsolescenza programmata? Sarò io malfidato?

Mag
31

Multimonitor

Categoria Humor
Mag
29

Riparare

Categoria Pensieri

Ho sempre smontato e rimontato le cose, da bambino lo facevo con le macchinine, ne scambiavo i pezzi, cercavo di capire cosa ci fosse dentro e come funzionavano le cose, poi è arrivato il LEGO, smontare, rimontare e creare cose nuove ogni volta.

Alcuni giorni addietro ero da mia madre e mio figlio ha tirato fuori dei binocoli. Mi sono accorto che c’era un problema con l’ottica.di destra, si riusciva a mettere a fuoco ma puntava nella direzione sbagliata, praticamente guardando con entrambi gli occhi le immagini erano sdoppiate, pertanto binocoli inutilizzabili.

Mi sono ricordato che i binocolo erano dei miei nonni materni e che funzionavano male già da parecchi anni.

Alla fine guardandoli ho notato che la parte anteriore dei binocoli era di poco storta sul lato destro, sintomo che aveva preso una botta.

Alla.fine con l’aiuto dell morsamin cantina e di un po’ di forza sono riuscito a riposizionare l’ottica in maniera corretta e ora i binocolo funzionano alla perfezione.

Provo sempre una certa soddisfazione quando riparo qualcosa, anche quando sono piccole cose.

Mag
27

Prostituzione

Categoria Pensieri

Titolo forte, lo so, ma è da tempo che ci penso e sostengo il mio pensiero, con questo non è che intendo darmi al meretricio o simili attività, sia chiaro.

Lo sfruttamento della prostituzione è deplorevole, costringere una persona a fare un qualcosa che non intende fare è deplorevole e va stigmatizzato e combattuto, dall’altra parte però ci sono molte persone (uomini e donne) che decidono autonomamente e volontariamente di diventare sex worker e su tale scelta non ci trovo nulla di male, personalmente essendo libertario ritengo che ognuno possa fare quello che preferisce fino a quando non lede la libertà altrui.

Il meretricio è il mestiere più vecchio del mondo e non sarà mai estirpato, potrà essere nascosto al massimo, ma domanda ed offerta esistono e nessuna legge o Stato potrà fermarlo.

La Legge Merlin ha di fatto chiuso le case chiuse ma ha ottenuto come risultato che le donne che vi lavoravano sono finite in strada, se prima erano sfruttate dentro tali attività dopo sono state sfruttate dalla criminalità o comunque ci si è trovate zone con donne (e non solo) ai lati delle strade con falò notturni e tutto quello che ne concerne ed è venuto meno il controllo che lo Stato faceva per la salute pubblica con ovvio rischio di spandimento di malattie più o meno gravi e pericolose.

In una nazione civile riterrei che sarebbe il caso di normare la prostituzione, come peraltro hanno fatto nella civilissima e sede dell’Europa in Bruxelles dove esiste, come in Amsterdam, il quartiere a luci rosse, o come ha fatto la Svizzera, insomma non ci si nasconde dietro un dito ed il perbenismo.

Nell’ultimo periodo ho avuto due cantieri nel centro storico di Genova, poco distanti dalla sede del Sindaco, quindi direi zona frequentata e teoricamente controllata, dove molte abitazioni sono diventate AirB&B, pochi residenti e un buon numero di professioniste del sesso, con conseguente via vai di clienti.

Penso inoltre che la chiesa si è sempre schierata contro tale pratica e ha sempre stigmatizzato lo sfruttamento della donna in tal senso, peccato che la Curia di Genova sia, dopo quella di Roma, quella più ricca in termine di lasciti ed immobili proprio nel centro storico. Esiste una zona chiamata “il ghetto” dove vi sono “i bassi” locali al piano terreno che hanno più o meno sempre ospitato le prostitute e che tutt’ora utilizzano pagando un affitto, affitto che guarda caso va alla Curia. Non è sfruttamento? Indiretto si ma sempre sfruttamento vista l’origine dei denari. Ma pecunia non olet ovviamente.

Se ci pensiamo freddamente ogni tipo di lavoro è una sorta di prostituzione, che sia fisica o intellettuale, una persona viene pagata per svolgere una attività da un altro soggetto, pertanto non capisco la ritrosia a voler normare e regolamentare un qualcosa che potrebbe anche generare un profitto per le casse dello Stato sempre affamate.

Come sempre siamo legati ai benpensanti e alla volontà della Chiesa ma non ragioniamo freddamente sulle cose e rimaniamo a metà del guado, con problemi e mezze soluzioni o facendo finta che il problema non esista. Resto perplesso.